Guarda di Finanza: individuati 2 pescatori di frodo intenti ad effettuare la pesca subacquea di ricci di mare

Il Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Ancona ha sequestrato circa 8.000 “ricci di mare” (Paracentrotus Lividus), irregolarmente pescati nelle acque del porto di Ancona.

Gli autori dell’azione erano due pescatori di frodo, provenienti dalla provincia di Barletta Andria e Trani, multati per un totale di 4mila euro.

I ricci sono stati rigettati in mare, affinché si possa garantire la loro sopravvivenza e il ripopolamento dei fondali.

Ulteriori notizie su:

ANSA

AnconaToday

CentroPagina

La nostra attività sul blog e sui social viene effettuata volontariamente e gratuitamente. Se vuoi sostenerci, puoi fare una donazione. Anche un piccolo gesto per noi è importante.

Ti ringraziamo in anticipo!

Admin. Cristina Cumbo e #LaTPC team

Sostieni #LaTPC blog